Archive for category San Vito lo Capo

A SAN VITO VA IN SCENA LA GRANDE VELA

La grande vela sbarca a San Vito Lo Capo. Domani scatta la tre giorni di sport, arte e teatro del Circuito del mare la kermesse itinerante giunta alla terza tappa (dopo Salina e Marsala) e promossa dall’Almond tree in collaborazione con Sicilian Sailing week. Tra laboratori e spettacoli incentrati sui temi del mare e della sostenibilità ambientale, gli appassionati di vela (ma non solo loro) potranno godersi lo show delle splendide imbarcazioni provenienti da tutta Europa e che hanno già raggiunto San Vito. In palio ben quattro titoli, dal Campionato del Mediterraneo (con i campioni del mondo in carica di Scugnizza) al Gran Soleil Trophy.

GLI EVENTI CULTURALI – Il Circuito del mare non è solo vela, anzi. Fitto come sempre il programma di appuntamenti culturali, che saranno rivolti in particolare ai bambini e che avranno come tema centrale l’educazione al rispetto dell’ambiente. Si comincia domani pomeriggio alle 16 con il laboratorio di sperimentazione visuale e concreta “Blu Lab”, curato da Anna Patti. Nell’ambito del laboratorio, anche una lezione di biologia marina a cura di Ilaria Rinaudo (via Santuario presso il cortile delle Bouganville).
Si prosegue alle 21 con una mini-presentazione al pubblico dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, in piazza Matrice. Sempre qui alle 21,30 la scena è tutta per “Storia di un’isola che credeva di essere una barca a vela” e “Re Tlo e la Sirena”, trasposizione teatrale delle favole sul mare di Elisabetta Jankovic, la scrittrice vincitrice del Premio Andersen (massimo riconoscimento italiano per gli autori di libri per bambini). Due storie raccontate dalla stessa Jankovic con la regia della Compagnia dell’Ombrellone. Due favole dove parole, suoni e immagini si fondono per incantare piccoli e grandi. E per far riflettere sui rischi connessi all’inquinamento del mare.
Sabato, sempre a piazza Matrice, si replica con il laboratorio (alle 16) e il teatro (alle 21,30 ancora con entrambi gli spettacoli di Jankovic e Compagnia dell’Ombrellone). Calato il sipario, dalle 22,30 si potranno ammirare le multivisioni sottomarine di Gaetano Anzalone e Franco Caronia, i fotografi vincitori del Plongeur d’Or al Festival mondiale de l’image Sous-marine di Marsiglia: l’incanto degli abissi marini raccontato con immagini e musica.
LA VELA – Una sola banchina, due campi di regata e altrettanti comitati, una giuria internazionale presieduta dallo spagnolo Emilio Feliu, quattro eventi contemporanei per radunare a San Vito Lo Capo il meglio della vela del Mediterraneo.
Parte venerdì la San Vito Sailing Week, la tre giorni di vela patrocinata da Isaf, Fiv e Uva e promossa nell’ambito del Circuito del mare. In acqua, a contendersi il Campionato del Mediterraneo, ci saranno i campioni del mondo in carica di Scugnizza, Alvarosky (tra i più forti Corinthian in Italia), il GS 40 gemello Harahel, timonato da Lucio Di Mauro. E poi ancora i fortissimi cechi del First 40.7 Three Sisters, i russi dell’X35 Symphony, quindi la numerosa flotta di First 34.7 e 35, l’FY 49 Ars Una di Vittorio Biscarini e tante altre. Sarà battaglia vera, perché in tanti stanno mettendo a punto barche e equipaggi per l’appuntamento iridato di Ancona di fine giugno.
Sullo stesso campo si sfideranno gli X41 per il Campionato Nazionale 2013, mentre sull’altro campo si scontreranno i Grand Soleil del Centro e Sud Italia e i più forti Gran Crociera dell’Isola.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

COUS COUS FEST: CUCINA IL COUS COUS E VINCI SAN VITO LO CAPO

SAN VITO LO CAPO (TRAPANI), 9 LUG. Prepara la tua ricetta di cous cous e vinci il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo. Si chiama “Bia Chef Moi” il nuovo concorso promosso da Bia Spa, leader in Italia nella produzione di cous cous convenzionale e biologico certificato, in occasione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale giunto alla 15^edizione. La competizione è aperta a tutti i cuochi e le cuoche dilettanti italiani che coltivano la passione della cucina e ai cultori del cous cous. Per partecipare bisogna inviare, entro il 20 agosto, la propria ricetta di cous cous attraverso il sito www.biacouscous.it. Gli autori delle due ricette considerate migliori per rispetto della tradizione, originalità, genuinità degli ingredienti e utilizzo di materie prime legate alla tradizione regionale di provenienza del concorrente, vinceranno una vacanza a San Vito Lo Capo in occasione del 15^ Cous Cous Fest. Durante la rassegna i due concorrenti si cimenteranno in una sfida di cucina proponendo la propria ricetta di cous cous, con l’assistenza di uno chef professionista. Una giuria popolare eleggerà il vincitore al quale sarà assegnato il titolo “Bia Chef Moi”, sul palco della manifestazione.
Il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, alla 15\esima edizione, si svolgerà dal 25 al 30 settembre a San Vito Lo Capo L’evento celebra un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture. Una gara gastronomica tra chef di nove paesi, momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo, incontri culturali, talk show e seminari ma anche concerti e spettacoli.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

Il lancio del telefonino fa tappa a San Vito lo Capo

Al via una nuova tappa del Campionato Nazionale del Lancio del Telefonino, che si svolgerà il 22 luglio
2012, a San Vito lo Capo, la spiaggia più bella d’Italia .
Prima gara ufficiale in Sicilia e terza gara della IV edizione: telefonini cellulari voleranno per decine di
metri regalando, anche solo per un giorno, libertà e divertimento.
San Vito lo Capo, 2 luglio 2012 - “Lancia il telefonino nella spiaggia più bella d’Italia”: è questo lo slogan
che dà il via alla terza tappa della IV edizione del Campionato Nazionale del Lancio del Telefonino, che si
svolgerà in Sicilia, il 22 luglio 2012 e più precisamente a San Vito lo Capo, in provincia di Trapani, con la
collaborazione dell’agenzia Pubblicittà.
Sarà una giornata all’insegna del divertimento per i numerosi turisti presenti, che, oltre a godere del mare e
delle bellezze naturalistiche, potranno cimentarsi in questo “ alternativo sport”, così stravagante e originale.
Un’occasione che non richiede un allenamento sportivo specifico e che vedrà gareggiare giovani e meno
giovani accomunati da un “tocco” di sana competizione e da un rapporto di amore-odio per un apparecchio
così indispensabile, ma anche così stressante.
A San Vito lo Capo tutti potranno dare sfogo a questo impeto irrefrenabile: lanciare il telefonino il più
lontano possibile, requisito fondamentale per vincere. Al miglior lanciatore in premio un Ipad (Apple).
Il lancio del telefonino, un vero e proprio “evento-mania”, è stato importato dalla Finlandia
dall’imprenditore comasco Massimo Galeazzi che nel 2009 lo ha brevettato in Italia e in Europa.
Dopo il successo della prime due tappe (Marche ed Emilia Romagna), che hanno attirato un gran numero di
giocatori e spettatori, il nuovo record italiano da battere è di 71 metri e 11 cm raggiunto da Francesco
Faraglia, 34 anni, informatico di Rieti.
Due sono le categorie partecipanti: Junior (ragazzi e ragazze dai 13 ai 20 anni) e Senior (Uomini e donne dai
21 anni in su). Si avrà a disposizione un solo lancio, con una rincorsa libera nella corsia delimitata e tiro
entro la linea di demarcazione. I telefonini, forniti dall’organizzazione dell’evento, saranno tutti uguali del
peso non superiore ai 70 grammi. Il lancio può essere effettuato con qualsiasi tecnica, ma solo con le
braccia. Il punteggio verrà calcolato con la telemetria, utilizzando l’apparecchiatura elettronica Tele Laser.
Non occorre nessuna iscrizione anticipata: nella giornata di gara chi vorrà partecipare dovrà semplicemente
compilare una cartolina con i propri dati.
Dopo questa terza e ultima gara di San Vito Lo Capo per il 2012, sarà possibile partecipare al Campionato
Nazionale Lancio del Telefonino in altre città per la V edizione : confermata, al momento, la tappa a
Madonna di Campiglio (Trentino) prevista per il mese di gennaio 2013 prima gara sulla neve fresca. L’Italia
intera - montagne comprese! - unita da questa nuova mania anti-stress: lanciare il telefonino…il più lontano
possibile!

  • Share/Bookmark

Tags: ,

No Comments

Escursioni notturne alla Riserva dello Zingaro

Castellammare del Golfo. La riserva naturale dello Zingaro da gustare di notte. Ci saranno due occasione per potere fare questa indimenticabile esperienza. La prima è offerta dalla sezione castellammarese del club alpino che propone per oggi il trekking notturno con un’alternanza di mare e sentieri. Si parte alle 19 dalla caletta di “Mazzo di Sciacca”, da qui si imboccherà il lato Nord della riserva a stretto contatto con gli odori del mare. «Un’occasione - assicurano gli organizzatori - per scoprire in una luce diversa questo angolo della Sicilia, ma anche per sentire la risacca del mare, riconciliarsi con la natura, riscoprire se stessi». Sono previsti momenti di contemplazione e riflessioni osservando le stelle da cala Tonnarella e cala dell’Uzzo. Domani domenica invece l’associazione culturale Mimema propone una passeggiata sonora nell’ambito di “Walking on soundshine”. Sarà Piero La Rocca a condurre i visitatori lungo il sentiero costiero della riserva per «cogliere il cambiamento dei suoni naturali nel passaggio dal giorno alla notte».
Il rientro è previsto alla luce della luna piena, anche se da calendario sarà il tre di luglio. «Si tratta di un’esperienza sensoriale nuova - spiegano gli organizzatori - di ascolto e riconoscimento dei suoni dell’ambiente circostante, in una passeggiata collettiva da svolgersi in silenzio». Durante il percorso verranno realizzate registrazioni ambientali per l’ascolto di suoni naturali. Il raduno è previsto alle 19 all’ingresso della riserva.

  • Share/Bookmark

Tags: ,

No Comments

San Vito Lo Capo in festa per il Santo Patrono

Al via i festeggiamenti per San Vito che, quest’anno, per la concomitanza con la Solennità Liturgica del Sacro Cuore di Gesù, non si festeggerà il giorno 15, bensì il 16 di giugno.

Si comincia sabato 9 giugno alle ore 19,30 sul Lungomare con la partita di Hockey su Carrozzella Sport per la Vita a cura dell’ASD Movimento e Sport del CSI di Trapani. Alle ore 20,30 il giro della Sciabica (Stendardo del Popolo) darà ufficialmente inizio alla Festa, dandone festosamente l’avviso per le vie del paese. A seguire il Concerto della Corale Polifonica Interparrocchiale composta da 43 elementi (tutti del paese), diretta dalla Maestra Maria Giovanna Spina e accompagnata da 7 strumentisti.

Domenica 10 giugno, dopo la S. Messa, alle ore 20,30, dalla Chiesa parrocchiale, si snoderà la Solenne Processione del Corpus Domini che si concluderà sempre in Chiesa alle ore 22,30.

Martedì 12 giugno a partire dalle ore 21,00, avrà luogo l’ormai tradizionale Fiaccolata alla Cappella di S. Crescenzia, con la partecipatissima benedizione degli animali.

Mercoledì 13 giugno sarà la volta della scuola di danza Ritmosfera Dance di Minaudo Francesca e Asta Deborah, che si esibirà in Piazza Santuario alle ore 21,30, mentre lo spettacolo musicale della Band di Tonino di Bella offerto dall’Helios Hotel allieterà di note la notte di giovedì 14.

Venerdì 15 alle ore 17,30, una sfilata in costumi storici percorrerà le vie del paese e, alle ore 19,00, dal palazzo del Comune partirà il Corteo delle Autorità, che giungerà al Santuario per la Celebrazione dei Vespri. Nel pomeriggio il carretto siciliano trainato dall’asinello, distribuirà a chiunque vi si accosterà per le vie del paese, i miliddi (dolci tipici siciliani) ed un bicchiere di vino. La serata si concluderà con l’esibizione del Coro Folk “Cala Bukuto” in Piazza Santuario.

Il fitto calendario della Preghiera e delle Manifestazioni prevede numerosi momenti, avendo il suo culmine nelle manifestazioni di Sabato 16. I marinai di San Vito daranno il loro omaggio al Santo con il pittoresco gioco dell’Antenna a mare (ore 15,00 – Molo Sopraflutto) e soprattutto con la Rievocazione storica dello Sbarco dei Santi Vito Modesto e Crescenzia che ancora una volta, sul far della sera giungeranno in paese – salutati dalle sirene festanti delle grandi imbarcazioni della Marineria – con la piccola ma sicura “barchetta della fede”.

La Processione della Statua del Santo con i portatori devoti di Alcamo avrà inizio alle ore 21,30.

A mezzanotte i colorati giochi pirotecnici lanciati dal Molo Sopraflutto concluderanno la Festa.

Programma dettagliato della Festa e programma delle manifestazioni collegate

PROGRAMMA FESTA S. VITO 2012
Preghiera
6-13 giugno
ore 18,00: Coroncina di San Vito
ore 18,30: Santa Messa
?ore 19,00: Benedizione di San Vito

Domenica 10 - CORPUS DOMINI
?ore 19,30: Santa Messa - Processione del

Corpus Domini

Martedì 12
ore 21,00: Fiaccolata a Santa Crescenza

(Benedizione degli animali)

Giovedì 14
ore 18,30: Celebrazione della Santa
Cresima

Venerdì 15 - SACRO CUORE DI GESÙ
ore 10,30: Santa Messa?
ore 19,00: Corteo delle autorità dal

Municipio al Santuario

ore 19,30: Vespri Solenni

Sabato 16 - SAN VITO
ore 09,30: Lodi?
ore 18,30: Celebrazione Eucaristica

(Presiede S.E. Mons.Alessandro Plotti, Amministratore Apostolico di Trapani)

ore 21,30: Processione con i portatori di

Alcamo devoti del Santo

Manifestazioni
Sabato 9

ore 19,30: Lungomare - Sport per la Vita

(a cura di A.S.D. Handicap

Movimento e Sport del C.S.I. di

Trapani)

ore 20,30: Tamburinata e giro della

sciabica per le vie del paese

(Stendardo di S. Vito - Popolo)

ore 21,30: Concerto della Corale

Polifonica Interparrocchiale

(diretta dalla Maestro Maria

Giovanna Spina)

Lunedì 11
ore 20,00: Piazza Santuario - Tradizionali

giochi di piazza (pignateddi,

tiro alla fune, corsa di sacchi)

Mercoledì 13
ore 20,00: Piazza Santuario - Tradizionali

giochi di piazza (pignateddi,

tiro alla fune, corsa di sacchi)

ore 21,30: Spettacolo (a cura A.S.D.

Ritmosfera Dance di Minaudo

Francesca e Asta Deborah)

Giovedì 14
ore 09,00: Tamburinata
?ore 21,30: Piazza Santuario - Tonino Di

Bella e la sua Band - spettacolo

musicale (Sponsor Helios Hotel)

Venerdì 15
ore 09,00: Tamburinata

?ore 17,30: Sfilata in costumi storici per le

vie del paese

?ore 20,00: Carretti e musica - Miliddi e

Vinu

?ore 22,30: Canti della tradizione siciliana

(Spettacolo Folk “Coro Cala

Bukuto”)

Sabato 16 - SAN VITO
ore 08,30: Alborata

?ore 09,00: Giro della Banda Musicale di

San Vito

?ore 15,00: Molo Sopraflutto - Gioco

dell’antenna a mare (a cura

della Marineria di San Vito)

?ore 20,00: Lungomare - Rievocazione

storica: Lo Sbarco dei Santi (a

cura della Marineria di San Vito)

ore 24,00: Molo Sopraflutto - Giochi

  • Share/Bookmark

Tags: , , ,

No Comments

SAN VITO LO CAPO COUS COUS FEST PREVIEW: MAX GAZZE’ IN CONCERTO SABATO SERA

SAN VITO LO CAPO - Il cantautore romano Max Gazzè sposa la filosofia del Cous Cous Fest e quest’anno porterà la sua musica a San Vito Lo Capo nei giorni della nuova edizione del Cous Cous Fest Preview, in programma dall’1 al 3 giugno prossimi.

Da oltre dieci anni in vetta alle classifiche musicali nazionali, con indiscussi successi di pubblico come Cara Valentina, Una musica può fare, Il solito sesso, Mentre dormi e il più recente singolo A cuore scalzo, Max Gazzè farà tappa sabato sera in piazza Santuario, con un concerto assolutamente gratuito che avrà inizio alle 22.30.

Quella dell’artista, però, non sarà l’unica esibizione serale offerta al pubblico nel corso del primo vero weekend d’estate, golosa anteprima del Festival Internazionale dell’Integrazione Culturale, da quindici anni di scena a settembre.A salire sul palco della piazza principale del Comune che vanta una delle spiagge più belle d’Italia, saranno anche i due gruppi siciliani Baciamolemani e Merce fresca.

Così, quest’anno si comincia venerdì con il concerto dei Merce Fresca, sette musicisti originari di Caltanissetta che faranno ballare il pubblico a ritmo di ska, reggae e rock’n’roll. Sabato, invece, sarà la volta dell’attesissimo Max Gazzè; mentre domenica a chiudere i tre giorni della kermesse ci penserà il sound dei Baciamolemani, che scandiranno la serata al tempo frenetico di grancassa e piatti, rumbe, mazurke da ballare in coppia tra ritmi ska in levare e charleston.

“Cous cous, mare e musica. Anche quest’anno il Preview vuole offrire al suo pubblico un programma completo, in grado di accontentare i gusti di tutti e che permetta alla manifestazione di affermarsi nel tempo come appuntamento da non perdere, in vista del ben più conosciuto Cous Cous Fest di settembre – dichiara Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo –. Proprio nell’ottica di fare del nostro Comune un luogo in cui il turista abbia la possibilità di godere della sua vacanza a tutto tondo, gli spettacoli e i concerti serali gratuiti diventano necessari nel confermare un palinsesto che vuole essere ogni volta piacevole e di qualità”.

L’evento

Un weekend ideato per fare “pregustare” un anticipo del Cous Cous Fest e per selezionare lo chef che a settembre farà parte della squadra italiana in gara durante la XV edizione del Festival Internazionale dell’Integrazione Culturale (in calendario dal 25 al 30 settembre).
Cous Cous Fest Preview, però, non è solo competizione gastronomica.
I visitatori potranno partecipare a laboratori gastronomici organizzati nella piazza principale di San Vito Lo Capo, assistere al mercato del pesce, degustare il cous cous in tutte le sue varianti e acquistare i migliori prodotti tipici della tradizione siciliana esposti lungo il villaggio espositivo allestito in via Savoia.

  • Share/Bookmark

Tags: , , , , , , , , , , , ,

No Comments

COUS COUS FEST PREVIEW: MAX GAZZE’ IN CONCERTO SABATO SERA

Spettacoli gratuiti anche di Baciamolemani e Merce fresca

SAN VITO LO CAPO - Il cantautore romano Max Gazzè sposa la filosofia del Cous Cous Fest e quest’anno porterà la sua musica a San Vito Lo Capo nei giorni della nuova edizione del Cous Cous Fest Preview, in programma dall’1 al 3 giugno prossimi.

Da oltre dieci anni in vetta alle classifiche musicali nazionali, con indiscussi successi di pubblico come Cara Valentina, Una musica può fare, Il solito sesso, Mentre dormi e il più recente singolo A cuore scalzo, Max Gazzè farà tappa sabato sera in piazza Santuario, con un concerto assolutamente gratuito che avrà inizio alle 22.30.

Quella dell’artista, però, non sarà l’unica esibizione serale offerta al pubblico nel corso del primo vero weekend d’estate, golosa anteprima del Festival Internazionale dell’Integrazione Culturale, da quindici anni di scena a settembre.A salire sul palco della piazza principale del Comune che vanta una delle spiagge più belle d’Italia, saranno anche i due gruppi siciliani Baciamolemani e Merce fresca.

Così, quest’anno si comincia venerdì con il concerto dei Merce Fresca, sette musicisti originari di Caltanissetta che faranno ballare il pubblico a ritmo di ska, reggae e rock’n’roll. Sabato, invece, sarà la volta dell’attesissimo Max Gazzè; mentre domenica a chiudere i tre giorni della kermesse ci penserà il sound dei Baciamolemani, che scandiranno la serata al tempo frenetico di grancassa e piatti, rumbe, mazurke da ballare in coppia tra ritmi ska in levare e charleston.

“Cous cous, mare e musica. Anche quest’anno il Preview vuole offrire al suo pubblico un programma completo, in grado di accontentare i gusti di tutti e che permetta alla manifestazione di affermarsi nel tempo come appuntamento da non perdere, in vista del ben più conosciuto Cous Cous Fest di settembre – dichiara Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo –. Proprio nell’ottica di fare del nostro Comune un luogo in cui il turista abbia la possibilità di godere della sua vacanza a tutto tondo, gli spettacoli e i concerti serali gratuiti diventano necessari nel confermare un palinsesto che vuole essere ogni volta piacevole e di qualità”.

L’evento

Un weekend ideato per fare “pregustare” un anticipo del Cous Cous Fest e per selezionare lo chef che a settembre farà parte della squadra italiana in gara durante la XV edizione del Festival Internazionale dell’Integrazione Culturale (in calendario dal 25 al 30 settembre).
Cous Cous Fest Preview, però, non è solo competizione gastronomica.
I visitatori potranno partecipare a laboratori gastronomici organizzati nella piazza principale di San Vito Lo Capo, assistere al mercato del pesce, degustare il cous cous in tutte le sue varianti e acquistare i migliori prodotti tipici della tradizione siciliana esposti lungo il villaggio espositivo allestito in via Savoia.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

San Vito Lo Capo - Festa di San Giuseppe

Si terranno fino al 19 marzo i festeggiamenti in onore di San Giuseppe organizzati nel Comune di San Vito Lo Capo. La festa è curata dalla Parrocchia San Vito Martire di San Vito Lo Capo e dalla Parrocchia Maria SS. Immacolata di Castelluzzo.

Il programma prevede accanto agli appuntamenti di carattere religioso (la recita del rosario tradizionale di San Giuseppe, le celebrazioni eucaristiche e la processione conclusiva), le manifestazioni tradizionali riportate dall’opera del notaio Maiorana.

La vigilia della Festa, domenica 18 marzo, sono previste, a San Vito (ore 19,30), a Castelluzzo (ore 20,00) a Macari (ore 20,45), le tradizionali Vampe allietate dal suono della banda.

Il giorno della festa, lunedì 19 marzo, alle ore 11,00 i ragazzi del paese reciteranno il rosario tradizionale; alle ore 12,00 il “Tuppi Tuppi” e l”Invito” nei locali del ristorante Le Sorelle di via Arimondi a San Vito Lo Capo, con le vivande preparate in tre porzioni per famiglia. La tavolata sarà così ricca di centinaia di piatti. Nello stesso tempo è attivo uno stand per la raccolta di generi alimentari per sovvenire ai poveri.

La processione conclusiva si terrà alle ore 16,30, accompagnata dalla Banda del paese.

  • Share/Bookmark
No Comments

A San Vito lo Capo vince la Francia

Alice Delcourt

Alice Delcourt

E’ la Francia il paese vincitore del premio giuria tecnica, offerto da Unicredit, della 14\esima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale di San Vito Lo Capo. La ricetta di sgombro affumicato su un cous cous di frutta ed erbe, preparata dalla chef Alice Delcourt, chef patron del ristorante “Erba brusca” di Milano, è stata infatti la più votata tra quelle presentate dai nove paesi in gara, Costa d’Avorio, Egitto, Francia, Israele, Italia, Marocco, Senegal e Tunisia, secondo il giudizio tecnico della giuria tecnica, formata da giornalisti, chef ed esperti di cucina internazionali e guidata da Paolo Marchi. La chef è stata premiata da Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo e Roberto Bertola, responsabile territorio per la Sicilia di Unicredit, in una gremita piazza Santuario, a San Vito Lo Capo alla presenza, tra gli altri, di Mimmo Turano, presidente della Provincia di Trapani, Gianmaria Sparma, assessore regionale al Territorio e Ambiente, della senatrice Maria Pia Castiglione e Diego Ruggirello, presidente del consiglio comunale di San Vito Lo Capo.
“Anche quest’anno la rassegna – ha detto Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo – ha registrato il tutto esaurito attirando migliaia di visitatori che hanno riempito strutture ricettive, bar e ristoranti sul finire dell’estate. Il calendario di spettacoli di altissimo livello ha contribuito a questo successo così come l’ampliamento dell’offerta gastronomica e del programma culturale”.
Al secondo posto il Senegal con le chef Ba Diatou e Arame Bakar Diop N’Deye premiate da Clara Cimò, responsabile marketing di Premiati Oleifici Barbera, e al terzo l’Israele, con la ricetta intitolata al profeta Giona, proposta dagli chef Boaz Choen e Refael Levi, premiati da Ermanno Sapienza, area manager Nestlé Sanpellegrino e Paolo Graziano, assessore comunale al turismo.
La ricetta che ha conquistato il primo premio giuria tecnica, “ha saputo coniugare – secondo le motivazioni della giuria tecnica - innovazione e qualità delle materie prime, sposando note agrodolci tipiche di tanta tradizione siciliana e sentori orientali: quelli della salsa di yogurt e dell’affumicatura dello sgombro con foglie di tè nero”.
La chef Alice Delcourt, chef e sommelier franco-statunitense, ha lavorato al ristorante “Alice” e “Il Liberty”, a Milano, ma anche al “The River Cafè” di Londra e nelle cucine dello “Yacht Club” di Porto Cervo, in Sardegna. Secondo il presidente della giuria tecnica, Paolo Marchi, “in un’edizione che ha visto soffrire le preparazioni di carne, hanno brillato coloro che hanno puntato sul pesce e sulla leggerezza dell’esecuzione.”
La ricetta francese è quella che ha vinto anche il premio “migliore presentazione”, offerto da Conad, della quale sono state premiate dalla giuria “le note colorate e gentili di tanti fiori e petali disposti con garbo sul vassoio e poi nei singoli piatti: un modo per far capire che la preparazione voleva catturare l’attenzione fin dal primo sguardo, ponendosi in modo originale rispetto alla tradizione”. La chef è stata premiata da Francesco Arena direttore generale di Sicilconad e da Ninni Ravazza, presidente della Pro Loco di San Vito Lo Capo.
Il premio giuria popolare, offerto da Bia Spa, azienda leader nella produzione e commercializzazione di cous cous, è andato invece al Senegal, un cous cous di pesce con zucca e datteri presentato dalle chef Ba Diatou e Arame Bakar Diop N’Deye, premiate da Luciano Pollini, amministratore delegato di Bia Spa. La ricetta è stata apprezzata per la “simpatica e colorata fedeltà ai sapori della sua terra”. La giuria ha apprezzato, infine, la storia del profeta Giona scelta dagli chef israeliani come ispirazione per un piatto che “oltre a essere un messaggio di pace ha rivelato una importante valenza gastronomica”.
Durante la premiazione, Maurizio Messina, presidente del club di Trapani della Chaîne des Rôtisseurs, Associazione internazionale di gastronomia che riunisce 25mila appassionati della buona cucina in oltre 70 Paesi, ha consegnato due riconoscimenti alle delegazioni di Israele e Palestina a testimonianza di pace e al sindaco di San Vito Lo Capo per l’accoglienza e l’ospitalità.
Il Cous Cous Fest prosegue fino a domenica tra degustazioni, laboratori gastronomici, incontri e concerti.

  • Share/Bookmark

Tags: , , , ,

No Comments

COUS COUS FEST di San Vito lo Capo al via da oggi

Prende il via oggi a San Vito Lo Capo la 14\esima edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale. L’evento celebra un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture.

La manifestazione, con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e dello Sviluppo economico, è organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback e finanziata dagli Assessorati Turismo, Territorio e Ambiente e Politiche agricole e forestali della Regione Siciliana e dai main sponsor Unicredit, Electrolux Professional, Bia Italia Spa e Conad.

“La manifestazione – ha spiegato il sindaco di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo – cresce di anno in anno nella qualità delle iniziative e degli ospiti coinvolti, conquistando una sempre maggiore visibilità internazionale e proponendo, ai sempre più numerosi visitatori, un programma di alta qualità e di livello internazionale con presenze come i Subsonica, Alex Britti e i Modena City Ramblers ma anche di personaggi di spicco nel mondo della cultura, della stampa e dell’enogastronomia internazionale. Grazie anche a questo evento, eccellente esempio di marketing territoriale, la nostra cittadina è diventata meta di turismo internazionale attirando visitatori in periodi di bassa stagione e contribuendo quindi alla destagionalizzazione dei flussi turistici”.
Nove i Paesi che quest’anno si confronteranno nella gara gastronomica internazionale di cous cous: Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Tunisia e, per la prima volta nella storia della manifestazione, l’Egitto. Gli chef saranno valutati da due giurie, una tecnica guidata da Paolo Marchi, giornalista enogastronomico e ideatore di “Identità Golose”, il primo congresso italiano di cucina d’autore e una popolare, composta dai visitatori della manifestazione che potranno assaggiare e votare i piatti assegnando il premio “giuria popolare”.

Ogni giorno degustazioni no-stop di cous cous al villaggio gastronomico, dove sono disponibili 40 ricette diverse del piatto, provenienti da tutto il mondo, compreso il cous cous biologico e quello senza glutine ma anche laboratori gastronomici con chef e pasticcieri internazionali tra cui Accursio Craparo e Vincenzo Candiano, una stella Michelin, e Natale Giunta, le prime lezioni del nuovo master “Buono da pensare”, dell’Università di Palermo, un talk show sull’integrazione culturale condotto da Vladimir Luxuria e concerti gratuiti di grandi artisti tra cui i Subsonica, domani alle ore 22,30 in piazza Santuario dopo la cerimonia di inaugurazione, alle ore 21:30 quando il sindaco di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo, l’assessore comunale al turismo, sport e spettacolo, Paolo Graziano, il presidente della Pro loco di San Vito Lo Capo, Ninni Ravazza, insieme ai rappresentanti di tutti i paesi partecipanti presenteranno la rassegna al pubblico.

Tra gli ospiti dell’evento Fede&Tinto di Rai Radio2 che ogni giorno trasmetteranno in diretta radio su “Decanter” da San Vito Lo Capo, Andy Luotto, Nino Aiello e Marco Sabellico, giornalisti del Gambero rosso e la showgirl siciliana, Eliana Chiavetta che condurrà le serate del festival.

All’expo village, aperto ogni giorno, si trovano prodotti agroalimentari, di artigianato e manufatti tipici dei paesi in gara mentre sarà possibile degustare anche il cous cous in riva al mare in due punti di degustazione allestuiti sulla spiaggia dove si svolgeranno anche spettacoli di danza del ventre e momenti di intrattenimento tra atmosfere etniche e arabeggianti.

  • Share/Bookmark

Tags: , , , , , , , , ,

No Comments