Archive for category Scopello

Lambretta d’epoca

Una Lambretta d'epoca

Una Lambretta d'epoca

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

A Scopello dal 25 agosto Parole Amare

Il progetto letterario di Parole A-mare scaturisce dall’idea di legare la letteratura al nostro straordinario territorio.

Lo scopo è quello di offrire al panorama letterario nazionale una finestra permanente sulla letteratura siciliana contemporanea, creando nell’immediato una rassegna di scrittori che abbia un doppio binario: scrittori siciliani di recente fama che incontrano scrittori affermati (non solo siciliani), con il preciso intento di istituzionalizzare la rassegna portandola, in un breve periodo di tempo, ad un “evento letterario” fisso che possa paragonarsi alle grandi realtà italiane di settore. Tutto questo servito su un piatto d’argento che si chiama “Scopello”, la cui straordinaria bellezza naturale e paesagistica non ha bisogno di essere esaltata da alcuna parola ma va solo valorizzata con manifestazioni di tal genere.
La rassegna letteraria di quest’anno prevede una serie di incontri con sette scrittori, per i quattro giorni del 25, 26, 27 e 28 Agosto 2011.
Il cartellone sarà curato da Vito Lanzarone e prevede quattro giorni di incontri con sette scrittori dal 25 al 28 Agosto 2011 così strutturati:

• Sezione Finestra sulla Letteratura Siciliana, tre incontri alle ore 19 con uno scrittore siciliano di recente fama. Questa sezione sarà curata e presentata da Matteo Di Gesù (docente Facoltà di Lettere Unipa e giornalista per Repubblica) e realizzata in collaborazione con il Centro Studi della Banca Don Rizzo;

• Sezione Scrittori Affermati, quattro incontri alle ore 21 con uno scrittore di chiara fama nazionale.
PROGRAMMA

• Giovedì 25 Agosto ore 21,00 Roberto Ferrucci – “Sentimenti sovversivi” Ed. Isbn
ne discute con l’autore Giancarlo Decimo

• Venerdì 26 Agosto ore 19,00 Nino Vetri – “Lume Lume” Edizioni Sellerio
ore 21,00 Enrico Cillari – Le ombre immutabili di Palermo” Ed. Kimerik

• Sabato 27 Agosto ore 19,00 Maria Adele Cipolla, Enzo Di Pasquale, Rossella Floridia, Martino Grasso, Beatrice Monroy, Gianfranco Perriera, Elena Pistillo, Marco Pomar – “Un’estate a Palermo” Ed. Ernesto Di Lorenzo
ne discute con gli autori Baldo Carollo
ore 21,00 Veronica Tomassini – “Sangue di cane” Edizioni Laurana

• Domenica 28 Agosto ore 19,00 Giuseppe Schillaci – “L’anno delle ceneri” Ed. Nutrimenti
ore 21,00 Paolo Sortino - “Elisabeth” Edizioni Einaudi
ne discute con l’autore Eleonora Lombardo

I nomi in cartellone potranno subire variazioni.

SENTIMENTI SOVVERSIVI – ROBERTO FERRUCCI. EDIZIONI ISBN

Sentimenti sovversivi è un libro che nasce altrove, che porta altrove e riprecipita continuamente nella realtà italiana degli ultimi anni. Ferrucci ama troppo l’Italia per non tornarci all’interno della bolla fragile della scrittura. Sarà interessante leggere nuovamente queste pagine tra qualche anno. L’autore porta alla ribalta una questione generazionale, che passa più rapidamente in primo piano quando si fa più scottante la ripresa di una vera “questione morale”. Lo fa tuttavia da una posizione di disagio individuale.
Nella narrazione Ferrucci compie un’operazione pirandelliana di abbattimento della quarta parete, gioca apertamente con il proprio “pubblico”, lo fa entrare nella scrittura senza finzione alcuna, con lui si perde il confine tra fiction e no fiction, in vista di una prosa-documentario che non ha molti praticanti.

Roberto Ferrucci veneziano del 1960. Ha pubblicato i romanzi Terra rossa (Transeuropa, 1993) e Cosa cambia, (Marsilio, 2007), tradotto di recente in francese da Seuil. Sentimenti sovversivi è stato pubblicato in Francia in edizione bilingue da Meet (Maison des écrivains étrangers et des traducteurs).

LUME LUME – NINO VETRI. EDIZIONI SELLERIO
In una città come Palermo, dove il numero degli extracomunitari presenti nei quartieri è in continuo aumento e la coabitazione tra culture diverse si fa sempre più complicata, l’io narrante di questo romanzo vive in un palazzo in cui molti appartamenti sono abitati da rumeni, africani, arabi, polacchi e cosi’ via, riuscendo a dare una voce a quest’anima della città che, diversamente, avrebbe forse solo qualche attimo di notorietà sulle pagine di cronaca nera dei giornali locali.
Un altro di quei ‘quadernetti blu‘ tanto amati da Elvira Giorgianni Sellerio, una donna di grande spessore culturale oltre che una grande editrice, e alla quale permetteteci di rivolgere il nostro commosso pensiero unito ad un altrettanto commosso, GRAZIE!
«Un libro che consiglio di leggere due volte. Per gustare la rara felicità di scrittura e la capacità d’invenzione, e poi per studiarlo come ‘manuale di convivenza col mondo’.» Andrea Camilleri
Nino Vetri palermitano del 1964. Suona nel gruppo «La banda di Palermo». Con questa casa editrice ha pubblicato ‘Le ultime ore dei miei occhiali’ (2007).

LE OMBRE IMMUTABILI DI PALERMO – ENRICO CILLARI. EDIZIONI KIMERIK

“Le ombre immutabili di Palermo” è un romanzo che racconta una Sicilia difficile da cambiare fra mafia e corruzione politica, potremmo iscriverlo in qualche modo tra i romanzi di formazione. Ma non soltanto del protagonista, piuttosto di un’intera generazione di sessantenni che “si sente giovane” e non vuole saperne di invecchiare.
È curioso notare, a questo proposito, come quasi tutti i personaggi siano amici d’infanzia - come spesso accade, peraltro, nella cosiddetta Palermo-bene -, o addirittura ex compagni di classe dell’Istituto Garibaldi.
Attraverso questo richiamo alla scuola, all’infanzia, è come se si volesse fare sempre riferimento a una giovinezza mai trascorsa, ancora attuale.
Enrico Cillari è docente di immunologia presso diverse scuole di specializzazione.

UN’ ESTATE A PALERMO: VIAGGIO IN UNA CITTA’ SONTUOSA E INFELICE. EDIZIONI ERNESTO DI LORENZO

Con la raccolta di racconti “Un’estate a Palermo” l’editore Ernesto di Lorenzo inaugura la nuova collana di narrativa “Il filo delle parole”. Il volume , presentato in anteprima al Salone internazionale del libro di Torino lo scorso 14 maggio , propone otto storie firmate da otto autori siciliani: Maria Adele Cipolla, Enzo Di Pasquale, Rossella Floridia, Martino Grasso, Beatrice Monroy, Gianfranco Perriera, Elena Pistillo, Marco Pomar. La prefazione è di Emma Dante, drammaturga e regista ormai lanciatissima anche nel panorama del teatro europeo.

Otto storie per raccontare Palermo. Storie sommerse di personaggi minori. Tutto accade in due settimane d’inizio estate. Le storie s’intrecciano, i personaggi s’incrociano. Sullo sfondo, le strade assolate dei quartieri popolari e delle zone residenziali. Nell’aria, gli umori di una bella stagione più sognata che vissuta, e l’odore di un mare vicino eppure lontano.
Un’originale formula narrativa, dunque, per esplorare una confusa e solare metropoli del sud, secondo una linea editoriale attenta ai grandi temi di tutti i sud del mondo, della società multietnica e del dialogo interculturale.
SANGUE DI CANE – VERONICA TOMASSINI. EDIZIONI LAURANA
Lei è una ragazza qualsiasi.
Lui è un abisso.
Ogni città d’Italia contiene al proprio interno un’altra città, nascosta e quasi invisibile: la città di chi campa di poco o niente, di chi non ha casa, di chi è arrivato da paesi lontanti, di chi trova l’unico sfogo vitale nel bere o nel farsi.
Sangue di cane è la storia dell’amore impossibile – e tuttavia inevitabile, essenziale – tra una ragazza della città visibile e un uomo della città invisibile.
Il mondo dei giusti, la città visibile guarda oltre, nessuna concessione per gli amanti.
Veronica Tomassini, giornalista, siciliana, ma di origine umbra, ha pubblicato “L’aquilone” (Emanuele Romeo, 2002); “Outsider” (A&B editrice, 2006); “La città racconta. Storie di ordinaria sopravvivenza” (Emanuele Romeo Editore, 2008).

L’ANNO DELLE CENERI – GIUSEPPE SCHILLACI. EDIZIONI NUTRIMENTI
Il 1948, l’anno delle elezioni vinte dalla Democrazia Cristiana contro il fronte della libertà, Partito Comunista e Partito Socialista, l’anno dell’attentato a Togliatti, l’anno di Padre Lombardi e di Luigi Gedda, della centralità dell’Azione Cattolica e della chiesa militante, viene raccontato dal narratore di questo romanzo come un anno decisivo anche per i protagonisti della storia, ambientata in un quartiere popolare di Palermo, Buon Riposo. Straordinaria la lingua usata dallo scrittore: un impasto sapiente di un dialetto stretto con un italiano pieno di forme tipiche del parlato che ci pone direttamente all’interno del mondo, quasi fiabesco, che ci viene raccontato. I luoghi, la natura, l’ambiente sociale, il degrado, la fame, gli odori di miseria e di marciume, tutto ci arriva con l’immediatezza degli scrittori veristi a cui Schillaci sembra avvicinarsi, anche se il suo libro è di un’evidente modernità, per il taglio narrativo e per le forme linguistiche sapientemente usate.
Giuseppe Schillaci palermitano del 1978. Oggi vive a Roma, dove lavora come regista e produttore esecutivo di film documentari. L’anno delle ceneri è il suo primo romanzo.

ELISABETH – PAOLO SORTINO. EDIZIONI EINAUDI
La piú bella delle sue figlie era diventata l’impiccato delle carte magiche. Lui stesso provò un brivido di inquietudine a vederla, ma se ebbe quel sentimento fu per aver ottenuto un risultato migliore del previsto. Ebbe la conferma che le motivazioni di tenerla tutta per sé non erano maligne, ma antiche, appartenenti a un mondo che si credeva perduto e sul quale invece lui era riuscito a trovare un portale. Allora forse non avrebbe dovuto condurci Elisabeth, come credeva; forse quel mondo si sarebbe mosso verso loro due: un universo vivo che premeva per ricongiungersi agli umani, ai loro cuori, ai loro desideri per tornare reale.
“Non credete a quegli scrittori che millantano ammirazione per le opere dei loro colleghi, né tanto meno a quelli che dicono in giro di prendere in simpatia incondizionatamente gli esordi, e gli esordienti, di grande talento. A me per esempio questo Sortino mi sta già molto antipatico. Il suo Elisabeth avrei potuto, anzi dovuto, scriverlo io! (Marcello Fois)
Paolo Sortino, romano dell’1982, è all’esordio letterario con questo straordinario romanzo che ruota intorno alla vicenda realmente vissuta da Elisabeth Fritzl e del quale sono stati già ceduti i diritti di traduzione in Brasile, Portogallo, Spagna e Israele.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

Per Ferragosto musica e balli alla Baia di Guidaloca

Divieto di trasporto legna in spiaggia, chiusura al traffico e divieto di sosta con rimozione sul lato mare della spiaggia Plaja.
L’amministrazione comunale mette in atto “misure urgenti al fine di garantire la sicurezza e la pubblica incolumità” nella notte tra il 14 ed il 15 agosto, per prevenire l’accensione dei tradizionali falò alla spiaggia Plaja. Per questo il sindaco Marzio Bresciani ha firmato, per il terzo anno, l’ordinanza con il divieto di trasportare, stoccare o immagazzinare legna, in tutta la spiaggia Plaja o in prossimità dei varchi di accesso al litorale, nelle giornate del 14 e 15 agosto. Prevista anche la chiusura al traffico e il divieto di sosta con rimozione dei veicoli sul lato mare (nord) della spiaggia, dalle ore 15 del 14 fino alle 6 del 15 agosto. Istituito quindi, il senso unico di marcia dei veicoli nella corsia lato sud, nel senso di marcia da ovest verso est.
La sanzione pecuniaria per chi non rispetta l’ordinanza, va da 25 a 500 euro. Un’ambulanza stazionerà alla spiaggia Plaja, ed un’altra a Guidaloca dove l’amministrazione ha previsto una serata alternativa con l’associazione Avana.

Nella baia di Guidaloca si potrà ballare sui ciotoli con i Dj Roberto Reale e Cesare Dorato (voice speaker Maurizio Motisi, Animazione latino Franco Asta y Linda di cultura Cubana).
Venerdì mattina si è tenuto un incontro, richiesto dal sindaco Marzio Bresciani e convocato dall’autorità locale di pubblica sicurezza, presso il commissariato di polizia di Castellammare, presieduto dal dirigente Antonella Vivona ed alla presenza di tutte le forze dell’ordine.
Nel corso dell’incontro sono stati programmati i servizi per un “ferragosto sicuro”, che saranno garantiti da vigili urbani, guardia costiera, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato e corpo Forestale. Per la sicurezza urbana, l’accensione di fuochi e falò nella notte di ferragosto è già proibita dalle autorità marittime e regionali. L’ordinanza ed i controlli delle forze dell’ordine, già lo scorso anno hanno consentito di arginare il problema.
Anche quest’anno il sindaco Marzio Bresciani, nell’ordinanza di divieto, scrive che “fuochi e falò accesi nelle spiagge, per le loro dimensioni e per la loro sequenza spaziale, costituiscono delle vere e proprie trappole, soprattutto nella giornata del 15 agosto, quando i carboni ancora ardenti sono coperti dalla sabbia dell’arenile, provocando nelle persone che accidentalmente vi passano sopra, delle scottature gravi. Il carbone creatosi dalla combustione in quantità notevole costituisce, inoltre, grave causa ostativa alla serena attività di balneazione, a causa delle esalazioni che emana”.

  • Share/Bookmark

Tags: , , ,

No Comments

A Scopello jazz con Salvatore Bonafede Trio

A Scopello è in programma questa sera alle 21,00 il concerto del Salvatore Bonafede Trio.
Il pianista e compositore palermitano si esibirà al piano insieme a Gabbrio Bevilacqua al contrabbasso e Fabrizio Giambanco alla batteria.
Salvatore Bonafede dopo le prime esperienze in Italia concentrate tra il 1974 e il 1978 si trasferisce negli Stati Uniti dove comincia a collaborare stabilmente con Jerry Bergonzi con il quale compie due tournée in Australia e un seminario di jazz presso la Harvard University (Cambridge, Mass). Bonafede fa parte anche dell’orchestra della Brandeis University esibendosi nel circuito universitario del New England. A New York comincia l’attività di capogruppo nei vari jazz club della città.

Il suo ritorno in Italia dà il via ad una lunga tournée europea (1997) e una italiana (2003) a fianco di Joe Lovano, partecipa allo spettacolo Sinfonia dei due mondi del regista Jérôme Savary e alle trasmissioni radiofoniche nazionali “Invenzioni a due voci”, “Jazz Club” e “I concerti del Quirinale”. Collabora come compositore per teatro (Biennale di Venezia, 2002) e cinema con i registi Ciprì e Maresco. Nel 2004 viene pubblicato per la CamJazz il Cd Journey to Donnafugata rifacimento delle musiche rotiane del film “Il Gattopardo”, comprendente Enrico Rava, John Abercrombie e Ralph Towner. Torna a esibirsi a New York con la Street Band di Joe Lovano e, con quest’ultimo, alla Town Hall per la manifestazione “The 2005 Nightlife Awards”. Viene riconosciuto quale miglior nuovo talento nell’ambito del referendum “Top Jazz” (1991) e premiato per il migliore disco dell’anno (“Ortodoxa”, Red Records) dal quotidiano Il Foglio (2001) e da Musica Jazz (“Premio Arrigo Polillo” 2001). Bonafede ha composto quattrocento brani dei quali cento sono stati registrati. Ha inoltre pubblicato quaranta registrazioni di cui dieci a proprio nome.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

Riserva dello Zingaro, i rapaci monitorati dalla Fondazione Euopea della Scienza

Oltre 50 scienziati a Castellammare del Golfo per “EURAPMON” (Research and monitoring for and with raptors in Europe), workshop sul monitoraggio e la conservazione dei rapaci, organizzato dalla Fondazione Europea della Scienza che ha scelto come sede per l’Italia proprio il territorio di Castellammare del Golfo e la riserva naturale orientata dello Zingaro.
La Fondazione Europea della Scienza (ESF) è composta da 76 agenzie ed Enti di ricerca nazionali, di 29 diversi paesi e ha lo scopo di promuovere l’eccellenza scientifica a livello europeo. Il 7 e l’8 ottobre, gli scienziati si incontreranno allo Zingaro per due giornate di studio sui rapaci, quindi il 9 ottobre si terrà il convegno conclusivo, presso il Castello arabo-normanno di Castellammare del Golfo dove, alle ore 11,30, nel corso di una conferenza stampa, saranno illustrati i risultati delle due giornate di studio. EURAPMON e’ un programma che si avvale di Enti di ricerca appartenenti a diversi paesi europei, incluso, per l’Italia, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il Comune di Castellammare del Golfo quale capofila.
Il progetto ha lo scopo di sviluppare i temi di un precedente Workshop tenutosi presso la Riserva dello Zingaro dove i maggiori gruppi di ricerca di dieci paesi europei si sono riuniti per esaminare la situazione dei rapaci in Europa e sviluppare una rete di monitoraggio continentale su questi predatori.
I 54 studiosi partecipanti al workshop, alloggeranno presso le diverse strutture ricettive del borgo di Scopello.

  • Share/Bookmark

Tags: , , ,

No Comments

Panicunzatu Fest Degustazione & Musica a Scopello dall’otto al 9 Settembre 2010

1a Sagra Del Pane Cunzatu, il tradizionale pane condito con olio extravergine, pomodoro, formaggio, acciughe e aromi vari per due serate con musica popolare siciliana in un mix di tradizione, folklore e buon cibo.
Mercoledì 8 settembre spettacolo con Calandra & Calandra.
Giovedì 9 settembre spettacolo con Ericefolk.
A Scopello in Piazza Nettuno le degustazioni a partire dalle ore 20.00

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

E’ Scopello la location del 3° spot Wind dell’estate 2010

Si concludono, con il terzo episodio della campagna televisiva Wind, le avventure di Aldo, Giovanni e Giacomo, ancora in vacanza sull’incantevole caicco.
Un fine luglio in relax, ma non per tutti: Aldo si gode il sole, pesca comodamente seduto su una sdraio e intanto risponde alle continue telefonate che arrivano sul suo cellulare: un pingpong rapidissimo di squilli e risposte: «sono due… uno è tre chili e sette… non lo so se sono maschio o femmina…». Tutto questo mentre Giovanni e Giacomo assistono alla scena mentre sono impegnati, sotto il solleone, a ripulire la barca.
Stufo delle tante chiamate, ma anche incuriosito dalle bizzarre frasi di Aldo, Giovanni gli chiede: ‘ma perché ti fai chiamare da tutti?» . La risposta è semplice: «Più mi chiamano più mi ricaricano».
Interviene anche Giacomo che lo incalza ‘Ma ti sono nati due gemelli?’
Per tutta risposta, Aldo mostra i suoi nuovi «figli»: si tratta di due dentici da quasi 4 kg l’uno e replica agli amici ‘Ma se non so neanche se sono parenti!’.
Al centro dello spot Pieno Wind, l’opzione per ricevere SUBITO 3 cent di RICARICA per ogni minuto di chiamata nazionale e per ogni SMS ricevuti da telefonini di altri operatori nazionali.
Gli spot della campagna estiva di Wind, questo come i precedenti, sono stati girati a metà maggio in Sicilia, tra Castellamare del Golfo e Scopello, un tratto di mare tra i più belli delle coste italiane, frequentato da turisti sia italiani che stranieri durante tutto l’anno.
Il regista è Marcello Cesena.

  • Share/Bookmark

Tags: , , ,

No Comments

Premio letterario Scopello i vincitori

Sabato, nel borgo di Scopello, la consegna dei premi e della cittadinanza onoraria ad Ezio Zeffiri

Ignazina Scandariato per la sezione romanzi, Carmen Spatafora per la letteratura trasversale, Attilio Bolzoni per le inchieste sulle stragi di mafia pubblicate da La Repubblica. Questi i vincitori della prima edizione del “Premio letterario Scopello”, curato dalla scrittrice Giuseppina Torregrossa ed organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Castellammare del Golfo, in collaborazione con la Banca Popolare Sant’Angelo e Prestinuova. La giuria del premio letterario, composta da personalità quali Andrea Purgatori, Ivan Lo Bello, Giovanni Tulumello, Alfonso Sabella, Myrta Merlino, Roberta Zunini, Francesca Planeta, Ornella Randazzo, ha deciso di premiare la scrittrice di Castellammare del Golfo, Ignazina Scandariato, per il romanzo “Il mio Novecento”, Carmen Spatafora per “Il poliziotto con la Ferrari” (che ricorda le gesta del padre, Armando Spatafora, il maresciallo che negli anni della “dolce vita” riuscì a contrastare la malavita romana), ed il giornalista Attilio Bolzoni, firma storica del quotidiano La Repubblica, coautore con Giuseppe D’Avanzo del bestseller “Il capo dei capi”, e del recente “Faq mafia”, edito da Bompiani. I premi saranno consegnati sabato 24 luglio, nel corso della serata curata da Andrea Purgatori, con la partecipazione straordinaria di Davide Rondoni, nel suggestivo scenario del Borgo di Scopello (piazza Nettuno). In occassione della serata conclusiva del premio Scopello, il sindaco di Castellammare del Golfo, Marzio Bresciani, consegnerà la cittadinanzana onoraria al giornalista, scrittore e regista, Ezio Zeffiri “per i suoi meriti culturali e per il particolare rapporto con Castellammare, avviato negli anni ’80 con l’organizzazione di varie manifestazioni culturali e di ben 11 edizioni del “Festival di Scopello- premio cultura e tv”. Ezio Zeffiri si è legato al nostro paese sino a considerarlo suo e, ultimamente, decidendo anche di viverci. Con il titolo onorifico intendiamo manifestargli la gratitudine dell’amministrazione comunale e dell’intera cittadinanza”.

  • Share/Bookmark
No Comments

Premio letterario Scopello: il borgo scenario dell’approfondimento letterario

Dal 17 luglio incontri con gli autori. Il 24 luglio serata conclusiva a cura di Andrea Purgatori, con la partecipazione straordinaria di Davide Rondoni

Dal 17 al 24 luglio 2010 il borgo di Scopello diventa scenario suggestivo dell’approfondimento letterario: sette incontri in piazza Nettuno con affermati autori del calibro di Matteo Collura, Antonio Franchini, Elvira Seminara, Carmelo Sardo, Ugo Barbara, Valentina Gebbia e Alessandro D’Avenia.
Il programma rientra nel più ampio progetto del I Premio letterario Scopello, indetto dall’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo che si concluderà con la serata del 24 luglio curata da Andrea Purgatori, con la partecipazione straordinaria di Davide Rondoni (“Il fuoco della poesia. Da Dante ad oggi”) e la consegna dei premi.
Organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Castellammare del Golfo, in collaborazione con la Banca Popolare Sant’Angelo e Prestinuova, il premio è curato da Giuseppina Torregrossa, scrittrice siciliana che ha riscosso grande successo con “L’assaggiatrice” (Rubbettino editore) e con il romanzo “Il conto delle minne”, edito da Mondadori.
Quello di Scopello (realizzato anche grazie al contributo del Centro culturale “La traccia” e di Planeta) si candida così a diventare un premio letterario prestigioso, poiché è l’unico in Italia che dedica una sezione specifica, oltre al romanzo ed all’articolo giornalistico, anche alla letteratura trasversale (testi con caratteristiche miste) e già alla sua prima edizione si caratterizza per l’alto livello degli incontri che propone e le personalità d’eccezione che compongono la giuria che ha valutato le opere partecipanti.
Il premio Scopello, dunque, nasce con una serie di peculiarità che lo diversificano dai premi letterari tradizionali: anche per questo è stato scelto lo splendido borgo di Scopello per l’ambientazione del concorso “in modo da costruire una relazione stabile ed affettiva tra la città ed il premio letterario -spiega l’assessore alla Cultura Daniela Di Benedetto- creando anche un’occasione di promozione del patrimonio culturale, artistico, storico e paesistico di Castellammare del Golfo. L’Amministrazione si impegna a garantire la continuità dell’iniziativa, mantenendone l’alto livello qualitativo e un’adeguata promozione, affinché possa assumere un suo preciso ruolo nelle attività culturali siciliane ed un consolidato ruolo nell’ambito della produzione letteraria italiana”.
La commissione esaminatrice, che assegnerà i premi in denaro, è composta dal giornalista Andrea Purgatori, inviato del Corriere della Sera, Ivan Lo Bello, presidente di Confindustria Sicilia, i magistrati Giovanni Tulumello e Alfonso Sabella, le giornaliste Myrta Merlino e Roberta Zunini, l’imprenditrice Francesca Planeta e la studentessa Ornella Randazzo.
Il tema di questa prima edizione del premio è “Il ritorno”, inteso non soltanto come spostamento, ma anche come cammino interiore alla scoperta degli infiniti risvolti dell’animo umano. Ad arricchire l’iniziativa, creando piacevoli momenti di riflessione e stimolo alla lettura e all’ascolto, contribuiranno gli incontri con alcuni giovani autori italiani, accompagnati dalla voce dell’attrice Stefania Blandeburgo e presentati da altrettanti noti scrittori e giornalisti: Matteo Collura con Giuseppina Torregrossa, Antonio Franchini con Gea Schirò, Elvira Seminara con Mario Di Caro, Carmelo Sardo con Margherita Gigliotta, Ugo Barbara con Margherita Gigliotta, Valentina Gebbia con Salvatore Ferlita, Alessandro D’Avenia con Adriana Falsone.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

Epic Mountain Bike: Coast To Coast Limited Edition Springtime 2010

La ormai mitica Coast2Coast di mountain bike è un evento Unico nel territorio siciliano e sicuramente è l’Evento ciclistico più importante del Sud Italia con un seguito in tutta Europa. La C2C non è una gara e permette anche a persone non particolarmente allenate di visitare luoghi assolutamente sconosciuti al turismo di massa e apprezzare risorse, siti, paesaggi da un punto di vista naturalistico ancora genuino.

La novità straordinaria del 2010 è che la classica versione Extreme (dal 18 al 21 Agosto) è preceduta dalla versione Limited Edition realizzata in pieno periodo primaverile. La C2C Limited Edition è la consacrazione di un esperienza che porterà l’ASD SSST Bike Tourism di Agrigento a impegnarsi intensamente nell’attività di Turismo Sportivo allontanandosi sempre più dal settore agonistico delle mountain bike che resta confinato nel conformismo della prestazione atletica.

La Coast 2 Coast Limited Edition si svolgerà, diversamente dalla Bike Extreme, in 5 Tappe una delle quali il 2 giugno vedrà i partecipanti affrontare la tappa Salemi – Castellammare del Golfo – Scopello

  • Share/Bookmark

Tags: , , , ,

No Comments