Posts Tagged Cous Cous Fest

COUS COUS FEST: CUCINA IL COUS COUS E VINCI SAN VITO LO CAPO

SAN VITO LO CAPO (TRAPANI), 9 LUG. Prepara la tua ricetta di cous cous e vinci il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo. Si chiama “Bia Chef Moi” il nuovo concorso promosso da Bia Spa, leader in Italia nella produzione di cous cous convenzionale e biologico certificato, in occasione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale giunto alla 15^edizione. La competizione è aperta a tutti i cuochi e le cuoche dilettanti italiani che coltivano la passione della cucina e ai cultori del cous cous. Per partecipare bisogna inviare, entro il 20 agosto, la propria ricetta di cous cous attraverso il sito www.biacouscous.it. Gli autori delle due ricette considerate migliori per rispetto della tradizione, originalità, genuinità degli ingredienti e utilizzo di materie prime legate alla tradizione regionale di provenienza del concorrente, vinceranno una vacanza a San Vito Lo Capo in occasione del 15^ Cous Cous Fest. Durante la rassegna i due concorrenti si cimenteranno in una sfida di cucina proponendo la propria ricetta di cous cous, con l’assistenza di uno chef professionista. Una giuria popolare eleggerà il vincitore al quale sarà assegnato il titolo “Bia Chef Moi”, sul palco della manifestazione.
Il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, alla 15\esima edizione, si svolgerà dal 25 al 30 settembre a San Vito Lo Capo L’evento celebra un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture. Una gara gastronomica tra chef di nove paesi, momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo, incontri culturali, talk show e seminari ma anche concerti e spettacoli.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

SAN VITO LO CAPO COUS COUS FEST PREVIEW: MAX GAZZE’ IN CONCERTO SABATO SERA

SAN VITO LO CAPO - Il cantautore romano Max Gazzè sposa la filosofia del Cous Cous Fest e quest’anno porterà la sua musica a San Vito Lo Capo nei giorni della nuova edizione del Cous Cous Fest Preview, in programma dall’1 al 3 giugno prossimi.

Da oltre dieci anni in vetta alle classifiche musicali nazionali, con indiscussi successi di pubblico come Cara Valentina, Una musica può fare, Il solito sesso, Mentre dormi e il più recente singolo A cuore scalzo, Max Gazzè farà tappa sabato sera in piazza Santuario, con un concerto assolutamente gratuito che avrà inizio alle 22.30.

Quella dell’artista, però, non sarà l’unica esibizione serale offerta al pubblico nel corso del primo vero weekend d’estate, golosa anteprima del Festival Internazionale dell’Integrazione Culturale, da quindici anni di scena a settembre.A salire sul palco della piazza principale del Comune che vanta una delle spiagge più belle d’Italia, saranno anche i due gruppi siciliani Baciamolemani e Merce fresca.

Così, quest’anno si comincia venerdì con il concerto dei Merce Fresca, sette musicisti originari di Caltanissetta che faranno ballare il pubblico a ritmo di ska, reggae e rock’n’roll. Sabato, invece, sarà la volta dell’attesissimo Max Gazzè; mentre domenica a chiudere i tre giorni della kermesse ci penserà il sound dei Baciamolemani, che scandiranno la serata al tempo frenetico di grancassa e piatti, rumbe, mazurke da ballare in coppia tra ritmi ska in levare e charleston.

“Cous cous, mare e musica. Anche quest’anno il Preview vuole offrire al suo pubblico un programma completo, in grado di accontentare i gusti di tutti e che permetta alla manifestazione di affermarsi nel tempo come appuntamento da non perdere, in vista del ben più conosciuto Cous Cous Fest di settembre – dichiara Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo –. Proprio nell’ottica di fare del nostro Comune un luogo in cui il turista abbia la possibilità di godere della sua vacanza a tutto tondo, gli spettacoli e i concerti serali gratuiti diventano necessari nel confermare un palinsesto che vuole essere ogni volta piacevole e di qualità”.

L’evento

Un weekend ideato per fare “pregustare” un anticipo del Cous Cous Fest e per selezionare lo chef che a settembre farà parte della squadra italiana in gara durante la XV edizione del Festival Internazionale dell’Integrazione Culturale (in calendario dal 25 al 30 settembre).
Cous Cous Fest Preview, però, non è solo competizione gastronomica.
I visitatori potranno partecipare a laboratori gastronomici organizzati nella piazza principale di San Vito Lo Capo, assistere al mercato del pesce, degustare il cous cous in tutte le sue varianti e acquistare i migliori prodotti tipici della tradizione siciliana esposti lungo il villaggio espositivo allestito in via Savoia.

  • Share/Bookmark

Tags: , , , , , , , , , , , ,

No Comments

COUS COUS FEST di San Vito lo Capo al via da oggi

Prende il via oggi a San Vito Lo Capo la 14\esima edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale. L’evento celebra un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture.

La manifestazione, con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e dello Sviluppo economico, è organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback e finanziata dagli Assessorati Turismo, Territorio e Ambiente e Politiche agricole e forestali della Regione Siciliana e dai main sponsor Unicredit, Electrolux Professional, Bia Italia Spa e Conad.

“La manifestazione – ha spiegato il sindaco di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo – cresce di anno in anno nella qualità delle iniziative e degli ospiti coinvolti, conquistando una sempre maggiore visibilità internazionale e proponendo, ai sempre più numerosi visitatori, un programma di alta qualità e di livello internazionale con presenze come i Subsonica, Alex Britti e i Modena City Ramblers ma anche di personaggi di spicco nel mondo della cultura, della stampa e dell’enogastronomia internazionale. Grazie anche a questo evento, eccellente esempio di marketing territoriale, la nostra cittadina è diventata meta di turismo internazionale attirando visitatori in periodi di bassa stagione e contribuendo quindi alla destagionalizzazione dei flussi turistici”.
Nove i Paesi che quest’anno si confronteranno nella gara gastronomica internazionale di cous cous: Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Tunisia e, per la prima volta nella storia della manifestazione, l’Egitto. Gli chef saranno valutati da due giurie, una tecnica guidata da Paolo Marchi, giornalista enogastronomico e ideatore di “Identità Golose”, il primo congresso italiano di cucina d’autore e una popolare, composta dai visitatori della manifestazione che potranno assaggiare e votare i piatti assegnando il premio “giuria popolare”.

Ogni giorno degustazioni no-stop di cous cous al villaggio gastronomico, dove sono disponibili 40 ricette diverse del piatto, provenienti da tutto il mondo, compreso il cous cous biologico e quello senza glutine ma anche laboratori gastronomici con chef e pasticcieri internazionali tra cui Accursio Craparo e Vincenzo Candiano, una stella Michelin, e Natale Giunta, le prime lezioni del nuovo master “Buono da pensare”, dell’Università di Palermo, un talk show sull’integrazione culturale condotto da Vladimir Luxuria e concerti gratuiti di grandi artisti tra cui i Subsonica, domani alle ore 22,30 in piazza Santuario dopo la cerimonia di inaugurazione, alle ore 21:30 quando il sindaco di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo, l’assessore comunale al turismo, sport e spettacolo, Paolo Graziano, il presidente della Pro loco di San Vito Lo Capo, Ninni Ravazza, insieme ai rappresentanti di tutti i paesi partecipanti presenteranno la rassegna al pubblico.

Tra gli ospiti dell’evento Fede&Tinto di Rai Radio2 che ogni giorno trasmetteranno in diretta radio su “Decanter” da San Vito Lo Capo, Andy Luotto, Nino Aiello e Marco Sabellico, giornalisti del Gambero rosso e la showgirl siciliana, Eliana Chiavetta che condurrà le serate del festival.

All’expo village, aperto ogni giorno, si trovano prodotti agroalimentari, di artigianato e manufatti tipici dei paesi in gara mentre sarà possibile degustare anche il cous cous in riva al mare in due punti di degustazione allestuiti sulla spiaggia dove si svolgeranno anche spettacoli di danza del ventre e momenti di intrattenimento tra atmosfere etniche e arabeggianti.

  • Share/Bookmark

Tags: , , , , , , , , ,

No Comments

Riserva dello Zingaro: Degusta la Riserva

Itinerari guidati, escursioni gratuite con degustazioni di prodotti tipici del territorio per valorizzare e conoscere meglio la riserva naturale dello Zingaro, la prima istituita in Sicilia. E’ questo l’obiettivo di “Degusta la riserva”, l’iniziativa organizzata dai Comuni di San Vito Lo Capo e Castellammare del Golfo, in collaborazione con il Dipartimento regionale Azienda Foreste Demaniali dell’Assessorato regionale alle Risorse Agricole e Forestali. La seconda tappa dell’iniziativa si svolgerà da martedì 20 a venerdì 23 settembre in occasione della 14\esima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale che si svolgerà a San Vito Lo Capo.
Il progetto è finanziato dal Fondo regionale per la montagna. I visitatori saranno condotti alla scoperta della riserva dello Zingaro attraverso un itinerario, con la guida dal personale dal Dipartimento regionale Azienda Foreste Demaniali, che prevede la visita al museo della manna, un’escursione a Cala Disa, una sosta durante la quale sarà mostrata la lavorazione del frassino dal quale si estrae la manna e la degustazione di prodotti agroalimentari del territorio.
Chi fosse interessato alle escursioni di martedì 20 e mercoledì 21 settembre può contattare l’ufficio turistico del Comune di San Vito Lo Capo, in via Savoia 57 (tel. 0923 974300). Per le escursioni di giovedì 22 e venerdì 23 è necessario, invece, prenotare presso lo stand “Degusta la Riserva”, al villaggio espositivo del Cous Cous Fest dalle ore 12 alle ore 24.
La partenza da San Vito Lo Capo è da Via P.S. Mattarella (altezza via Faro) dalla quale si raggiungerà la riserva dello Zingaro (ingresso nord).

  • Share/Bookmark

Tags: , , ,

No Comments

A San Vito lo Capo il debutto del Master “BUONO DA PENSARE”

Degustazioni, musica e spettacoli ma anche incontri e iniziative culturali al prossimo Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale la cui 14\esima edizione si svolgerà a San Vito Lo Capo dal 20 al 25 settembre. Si chiama “Cous Cous Lab” il contenitore culturale della rassegna: tanti appuntamenti, tra degustazioni, riflessioni e pensieri.

Tra le novità in programma il debutto del Master universitario di secondo livello in cultura e comunicazione del gusto dell’Università di Palermo, “Buono da pensare”. San Vito Lo Capo ospiterà le prime lezioni, aperte anche al pubblico, in programma da giovedì 22 a sabato 24 settembre al Pala Bia, sul lungomare dalle ore 9,30 alle ore 11.
In cattedra Fede e Tinto, di Decanter su Rai Radio2, Paolo Marchi, giornalista enogastronomico e presidente della giuria tecnica del Cous Cous Fest e Marco Sabellico, giornalista del Gambero Rosso.

“Il master – spiega Gianfranco Marrone, coordinatore dell’iniziativa - si propone di formare figure professionali in grado di comunicare il gusto e quindi valorizzare, promuovere e gestire la cultura dei prodotti e i servizi associati all’enogastronomia, sulla base di ampie e approfondite competenze culturali, storiche, antropologiche, linguistiche, letterarie, mediatiche e così via”.

Il pomeriggio sarà il momento delle “Electrolux Experience”, momenti di vero piacere gastronomico firmati da Electrolux Professional che vedranno protagonisti grandi chef e pasticcieri che intratterranno il pubblico con ricette e talk, Accursio Craparo e Vincenzo Candiano, con una stella Michelin, e i pasticcieri Roberto Lestani, da Udine, campione del mondo di pasticceria e Corrado Assenza, del Caffé Sicilia di Noto (Siracusa).

L’integrazione culturale, lo scambio e il confronto tra civiltà saranno anche i temi di Café le cous cous, il talk show del Fest che ospita artisti, autori, giornalisti e attori, raccontati dall’estro di Vladimir Luxuria. Mercoledì 21 e giovedì 22 settembre alle 21:30 in piazza Santuario, conversazioni d’autore con personaggi di spicco sui temi dell’integrazione, della pace e dello scambio di culture.

  • Share/Bookmark

Tags: , , ,

No Comments

Tunisia e Italia vincono la tredicesima edizione del Cous Cous Fest di San Vito

Si chiude con un bilancio di circa 200 mila visitatori la 13esima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale svoltosi a San Vito Lo Capo nei giorni scorsi.
La rassegna, organizzata dal Comune in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Feedback, ha registrato un incremento di circa il 10% dei ticket di degustazione venduti, con un picco di 11 mila tagliandi staccati solo sabato.
Sono state 35 le diverse ricette di cous cous disponibili al villaggio gastronomico, dove si sono consumati oltre 9 mila litri di vino siciliano, 4 tonnellate di semola di grano duro, 30 mila porzioni di dolci tra cassatelle, cannoli e sfince e 1.000 litri di olio extravergine d’oliva. Per la prima volta nella storia del festival, sono stati nove i paesi intervenuti alla rassegna con i loro chef: oltre a Tunisia e Italia, che si sono aggiudicate rispettivamente il premio della giuria tecnica e quello della giuria popolare, anche Algeria, Marocco, Senegal, Israele, Palestina, Costa d’Avorio, Francia.
“Siamo fieri di questo risultato - ha detto Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo - ottenuto nonostante il maltempo di venerdì che ha costretto a qualche cambio di programma e scoraggiato molti visitatori. Il successo della rassegna si conferma. Ci sono stati ospiti di livello, da rappresentanti delle istituzioni come il ministro della salute Ferruccio Fazio, a vip come Andy Luotto, attore, conduttore e chef, Fabrizio Miccoli, capitano del Palermo e Vladimir Luxuria e un palinsesto musicale di altissima qualità che ha visto esibirsi artisti come i Sud Sound System, Carmen Consoli e Daniele Silvestri”. Per il sindaco la manifestazione si basa su “ingredienti” semplici ma unici: “integrazione, pace e amicizia che creano a San Vito Lo Capo un’atmosfera speciale”. La cittadina è stata invasa da migliaia di turisti e visitatori che hanno preso d’assalto alberghi, bar e ristoranti che hanno registrato in questa settimana il “tutto esaurito”.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

A San Vito lo Capo da oggi è Cous Cous Fest

San Vito Lo Capo continua a ‘prolungare’ la stagione turistica con la 13a edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale, in programma da oggi 21 settembre al 26 all’insegna dello slogan ‘What a colorful world’.
La manifestazione, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo, in collaborazione con Feedback, s’ispira ad un mondo pieno di colori, un ‘colorful world’ dove convivono le differenze tra culture, popoli e tradizioni.
Quest’anno, per la prima volta nella storia del festival, saranno 9 i paesi partecipanti: Algeria, Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia.
Negli ultimi sette anni, anche grazie al Cous Cous Fest, a San Vito Lo Capo si sono quadruplicati i flussi turistici. “E’ la conferma della bontà del nostro lavoro - spiega Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo - della bellezza del territorio, dell’organizzazione sempre migliore delle spiagge e dei servizi, oltre che degli eventi che hanno portato il nome della nostra cittadina in giro per il mondo”.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

A San Vito Tempuricapuna, la rassegna dedicata ai caponi

Torna a San Vito Lo Capo, da venerdì 17 a domenica 19 settembre, la 4a edizione di Tempuricapuna, la rassegna dedicata ai caponi che, in questo periodo, si avvicinano alla costa sanvitese. In programma degustazioni di pesce azzurro, sia a pranzo che a cena, laboratori gastronomici, uscite in barca con i pescatori e concerti di musica gratuiti: Lassatilabballari, Peppe Voltarelli e Jerusa Barros & Cabeca Negra.
San Vito Lo Capo continua a ‘prolungare’ la stagione con la 13a edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale, in programma dal 21 al 26 settembre all’insegna dello slogan ‘What a colorful world’. La manifestazione, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo, in collaborazione con Feedback, s’ispira ad un mondo pieno di colori, un ‘colorful world’ dove convivono le differenze tra culture, popoli e tradizioni.
Quest’anno, per la prima volta nella storia del festival, saranno 9 i paesi partecipanti: Algeria, Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

Al Senegal la prima manche del Cous Cous Fest

E’ il Senegal il paese che ha conquistato la prima manche culinaria del cous cous fest di San Vito Lo Capo. La ricetta del cous cous di pesce al forno, preparata dagli chef Ba Diatou e Fatou Mbelgue, ha vinto su quelle presentate da Francia, Tunisia e Marocco. Nella sfida all’ultimo mestolo, non sono mancate le curiosità.

A partire dalla piccola Eva, la bimba della chef Fatou che, durante le lunghe ore di preparazione in cucina, è sempre stata accucciata nel marsupio legato alle spalle della madre, intenta a cucinare. Per alcuni momenti, inoltre, gli orrori della guerra sono rimasti fuori dai confini del festival internazionale, grazie anche all’iniziativa dei cuochi che hanno colto il senso di integrazione lanciato dal Cous Cous Fest.

Davanti alle forchette della giuria tecnica - che ha espresso il suo voto segreto – e di quella popolare, composta da 100 persone, sono passate le altre versioni di cous cous presentate dai primi 4 paesi in gara. Dal pesce al forno del Senegal a quello con agnello e zafferano della Tunisia, al sugo di crostacei e datteri che accompagna la versione francese, per finire, con il Marocco, agli aromi dei datteri e fichi che rimandano ai sapori delle Mille e una notte.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments

Da oggi a San Vito è Cous cous Fest

Al via, da oggi, il Cous Cous Fest, 12esima edizione, da quest’anno festival internazionale di integrazione culturale che si svolgera’ da oggi a domenica, 27 settembre, a San Vito Lo Capo. Il taglio del nastro della rassegna, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con Feedback, l’agenzia che da oltre dieci anni si occupa dell’aspetto organizzativo della manifestazione, darà il via a diversi eventi: musica, laboratori di gusto e momenti culturali con ospiti speciali come Moni Ovadia, attore, cantante, uomo di pace, che proporrà mercoledi sera, alcuni brani del suo spettacolo.

La dodicesima edizione della kermesse dedicata a questo piatto ricco di storia, ha uno slogan “Make cous cous, not war” (Fai il cous cous non la guerra) che sottolinea un messaggio pacifista, volto ad abbracciare le differenze tra i popoli e le culture. La “granella della pace”, quest’anno, abbraccera’ le differenze tra popoli e culture testimoniando, ancora una volta, il suo messaggio di pace.

Quest’anno saranno otto i paesi partecipanti alla competizione internazionale di cous cous; Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Tunisia e Costa d’Avorio che si confronteranno amichevolmente intorno ad una tavola.
Una competizione che prevede anche incontri culturali e degustazioni dove protagonista sara’ il cous cous che si potra’ gustare in tutte le varianti: dalle piu’ tradizionali versioni con verdure, carne e pesce, fino alle piu’ originali, preparate con la manna della riserva dello Zingaro, il salmone dell’Alaska, il gambero rosso di Mazara del Vallo o secondo le ricette dei paesi del Mare Nostrum disponibili nel nuovo punto di degustazione ”Casa del cous cous del Mediterraneo”.

  • Share/Bookmark

Tags: , ,

No Comments